Lun, Apr 15, 2024

IL NAPOLI

AddThis Social Bookmark Button


                                                                                                 
Il nostro sogno non può finire


La parola d'ordine è il riscatto.



Il Napoli deve voltare pagina e dopo l'intervento di De Laurentiis cercherà di rispondere all'emorragia di risultati negativi - tre sconfitte consecutive - con una prestazione positiva a Lecce.

L'obiettivo è una reazione immediata per non sprofondare in classifica e tentare di chiudere al meglio il campionato:

"Poi vedremo - assicura Paolo Cannavaro a radio Marte - se potremmo rientrare nel discorso terzo posto.
Tutto può succedere, ma adesso abbiamo il dovere di pensare soltanto alla trasferta di domenica".

"La squadra non è scoppiata. Abbiamo avuto delle difficoltà e ne siamo consapevoli, ma non siamo felici di aver perso queste partite.
Vogliamo rimetterci in carreggiata e faccio un appello al nostro pubblico: deve aiutarci soprattutto adesso.

Mercoledì il San Paolo assomigliava ad un teatro, c'era poco calore e noi questo lo abbiamo avvertito.
Adesso è il momento di stare uniti".

La finale Coppa Italia resta un sogno, ma ora non è la priorità: "Non voglio parlarne, c'è ancora tanto da fare. La Champions non rappresenta un alibi, è stata un'esperienza indimenticabile, ma adesso dobbiamo voltare pagina. Cercheremo di stupire ancora.
Prometto il massimo impegno da parte nostra".
Domenica sarà difficile: "Il Lecce deve salvarsi, troveremo un ambiente infuocato, ma non ci faremo condizionare.

Sono orgoglioso di questo gruppo e dimostreremo il nostro valore.
Stiamo lavorando anche per trovare la condizione fisica visto che nell'ultimo periodo eravamo un po' appannati. Non siamo quelli delle ultime sfide".

LA FORMAZIONE - Mazzarri finalmente recupera un po' di forze fresche: oltre a Cannavaro, tornano a disposizione Britos e Zuniga. Mancherà ancora Christian Maggio, il cui rientro è previsto sabato 21 contro il Novara (da oggi in vendita i biglietti, curve a 10 euro).
Pronti a rientrare dal primo minuto anche Inler e Aronica che hanno riposato con l'Atalanta. Da valutare l'impiego di Hamsik.
Lo slovacco potrebbe rifiatare.

Fonte: Repubblica 

Aggiungi commento


Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione ed inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più,clicca su "Approfondisci"

Chiudendo questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.